Pubblicato il 10 commenti

Sotto la grande chioma …

Articolo 460

Lungo la strada che conduce all’Altipiano di Asiago e deviando poi verso il Caina, a poco più di 1000 metri di altitudine troneggia in maestosa solitudine, nel mezzo di un prato, un imponente faggio. Nelle giornate limpide lo sguardo spazia dalle Prealpi friulane fino all’Appennino emiliano e Venezia è lì, ad un soffio di brezza, che quasi riesci ad accarezzarla, adagiata sulle calme acque che brillano al sole. Sua maestà il Fagarè (faggio) è a guardia del suo regno da chissà quanti lustri e solo lui sa quante albe assonnate e quanti romantici tramonti sono passati davanti al suo cospetto. Solo lui conosce il silenzio dei tempi passati … e di quelli futuri … Ha resistito a guerre devastanti, tormente di neve, tempeste, periodi di grande siccità, ma imperterrito ed orgoglioso attende il futuro laddove madre terra ha deciso di farlo nascere, perchè altre guerre, tormente, tempeste, siccità, lo attendono.

Molti credono che questi monumenti naturali abbiano grandi poteri positivi. C’è chi ama abbracciare il tronco, chi ama conversare con loro, chi si riposa sotto la sua ombra … Personalmente non ho il dono di captare tali poteri, ma, sotto la grande chioma, poco importa in quale stagione, percepisco un piacevole senso di sicurezza che mi fa star bene, come un manto che emana calore e protezione … un fraterno abbraccio …

LEGGI TUTTO
Pubblicato il 16 commenti

Natura e spiritualità

Articolo 459

Il Brent de l’Art e l’Abbazia di Follina

20 settembre 2020

Ultimo giorno d’estate, non troppo caldo, soleggiato, leggermente ventilato, ideale per un piccolo viaggio. I “nonni” non potevano trascorrere un giorno migliore con la famiglia al completo : figli, generi e naturalmente, la principessa !! Per l’occasione abbiamo “scelto” un orrido nelle Prealpi Bellunesi, il Brent de l’Art che significa : “il torrente Ardo (Art) che scorre tumultuoso (brent) in una valle profonda”. C’era troppa gente, purtroppo, ma la gioia di ammirare un così lungo lavoro della natura è stata davvero grande, come in seguito la visita all’Abbazia cistercense di Santa Maria di Follina, uno scrigno di originalità e bellezza.

Famiglia, natura e spiritualità : un insieme quasi perfetto, un antidoto per rendere il tempo oscuro meno incerto e più sopportabile …

LEGGI TUTTO
Pubblicato il 9 commenti

Città di mare …

Articolo 458

… arrampicata sui monti …

Genova, 12 settembre 2020

Passeggiare in questa antica città marinara è una caccia al tesoro perchè ad ogni angolo c’è sempre una sorpresa. Mi chiedo come possano esserci così tante cose in una stretta lingua di terra fra il mare e la montagna !! Nei famosi Caruggi, dove il sole penetra a malapena, le altissime case medievali sembrano abbracciarsi, ma quando ci si trova al centro di piazze e slarghi la luce intensa mette in risalto palazzi nobiliari, chiese e la magnifica Cattedrale di San Lorenzo con la sua facciata a righe bianche e nere. Dall’alto di un suo campanile si può ammirare l’orizzonte ed il mare, il porto antico, la Lanterna, i monti di ponente e di levante. E poi, varcata la Porta Soprana, entrata dell’antica cinta muraria, ecco un brivido di emozione : la casa di Cristoforo Colombo, uno dei più illustri genovesi. Tu sei lì, esattamente dove camminava il grande navigatore, pensava ai suoi viaggi, sognava … e lo cerchi tra le colonne dell’antico chiostro dietro casa sua … e oltre l’uscio della sua dimora dove chissà quante volte è entrato ed uscito … Anche lui avrà pensato che … l’importante non è partire con la valigia piena di vestiti, ma ritornare von la testa piena di ispirazioni e ricordi !!

LEGGI TUTTO
Pubblicato il 9 commenti

L’Acquario di Genova …

Articolo 457

… ed il Porto Antico.

12 settembre 2020



Varcare le porte di questa immensa struttura è come entrare in un altro mondo … quello dell’acqua. Per noi umani che viviamo d’aria è una sensazione insolita “navigare” nei fondali marini ed in questo acquario dove ce ne sono molteplici, si può fare tranquillamente il giro del mondo, attraversando mari e oceani come fanno i suoi agili, eleganti e talvolta bizzarri abitanti. Lo stupore dei grandi è come l’incredulità dei bambini e tutti, indistintamente, con il naso incollato al vetro, cercano un contatto affettivo con le creature dell’acqua … così differenti nelle forme e nei colori che sembra impossibile possano esistere nella realtà.

Sono pochi i luoghi che risvegliano le magiche sensazioni di quando si era bambini, curiosi e meravigliati di ogni cosa : l’Acquario di Genova è uno di questi …

Continua a leggere L’Acquario di Genova …

Pubblicato il 10 commenti

Giardini d’ispirazione

Articolo 455

Villa Durazzo Pallavicini

Pegli, 11 settembre 2020

Nel centro della zona residenziale del ponente genovese sorge questo bellissimo giardino storico romantico, tra i maggiori a livello europeo, premiato nel 2017 come giardino più bello d’Italia. Costruito tra il 1840 ed il 1846 per volere del marchese Ignazio Alessandro Pallavicini si estende per circa 9 ettari su una collina con un’eccezionale vista sul mare. Piante centenarie e rare, ruscelli, laghetti, ponti e cascate, chioschi, templi, serre, viali trionfali e sentieri sul bosco selvaggio fanno di questo luogo un insieme di armonie così coinvolgenti che sembra di vivere altri tempi. E’ assolutamente da vedere e godere con tutta la tranquillità di questo mondo !! E’ una vera fortuna che un tesoro simile, un tempo privilegio di pochi nobili, sia ora aperto a tutti. La storia parla nel silenzio del tempo …

Continua a leggere Giardini d’ispirazione

Pubblicato il 5 commenti

Genova

Articolo 453

Ponte San Giorgio …

un nuovo rinascimento ?

11 settembre 2020

Il motivo di questo viaggio era un altro ma non ho rinunciato a farlo per coronare un desiderio : attraversare il Ponte San Giorgio per sentirmi ancora più vicino ai familiari e alle 43 vittime del Ponte Morandi crollato il 14 agosto 2018. Paura ? No, solo un velo di tristezza e tanto orgoglio !! Non desidero rivangare i tormenti degli italiani che mai più dimenticheranno questa storia … e tante altre ; desidero solamente lodare il grandissimo sforzo di centinaia di persone che hanno lavorato giorno e notte in questo progetto, per dare vita ad una grande rinascita. Il nuovo ponte è l’orgoglio della nostra Italia che tenta lentamente di rialzarsi con piccoli, faticosi passi.

Se il mare è fatto di piccole gocce d’acqua e le montagne di piccole rocce … allora tutto è possibile.

Continua a leggere Genova

Pubblicato il 28 commenti

Bello … bello … bellissimo !!

Articolo 450

Grödner Tal, Val Gardena, 5 settembre 2020

… tutto è partito da un’immagine che Leonardo ha trovato sul web !! E’ stata talmente grande la nostra meraviglia che il sogno ben presto si è avverato. Sveglia ore 3,00 ; partenza ore 3,40 ; arrivo a Santa Cristina Valgardena ore 6,30. Attraverso un largo sentiero nel bosco, dopo circa un’ora di cammino ecco la Magnificenza (in tedesco, la lingua di questi luoghi, si dice, “Herrlichkeit”) : davanti a noi un prato verdissimo costellato di baite contrastava con il cielo azzurro e poi, sul Monte Seceda, l’ineguagliabile, meravigliosa vista di Geisler Spitzen, Le Odle … non una piccola immagine sullo schermo, ma un immenso gioco di erbe e fiori, rocce, cieli, orizzonti … e ispirazioni …

Continua a leggere Bello … bello … bellissimo !!

Pubblicato il 11 commenti

A spasso con la miss …

Articolo 448

Lago del Corlo, 27 agosto 2020

Ogni volta che Paola ed io siamo i “custodi” della principessa è una festa grande ed ogni scusa è buona per prendere l’auto ed accompagnarla a … conoscere il mondo. A soli 35 km. da Bassano, un pò appartato, c’è un lago immerso nel verde di prati e boschi. Particolarmente stretto nella parte iniziale, dove pareti rocciose a picco stringono questo specchio d’acqua, il lago ha l’aspetto di un autentico fiordo norvegese, accentuato dalla tranquillità del luogo. La principessa, divertita a tirare sassi nell’acqua, dopo una lunga camminata si è lasciata andare ad un pacifico sonno … E’ cosa grande come delle piccole creature riescano a riempire di gioia l’esistenza dei grandi …

Continua a leggere A spasso con la miss …

Pubblicato il 9 commenti

Terre selvagge 2

Articolo 446

Lagorai, 20 e 21 agosto 2020

Sembra impossibile che in queste montagne il silenzio sia assoluto e quasi irreale. Il vento può facilmente far risalire i fastidiosi rumori della civiltà, del traffico delle vallate e dei paesi. Invece no, a parte il passaggio di qualche aereo qui tutto tace, il silenzio impera … E’ sorprendente ma anche il semplice movimento di un filo d’erba cullato dalla brezza può sembrare un concerto di strumenti ad arco !!

Mi sono chiesto : perchè non hai paura di un silenzio simile ? La risposta non ha tardato ad arrivare : mi sentivo semplicemente a mio agio …

Credo proprio che un giorno di silenzio valga una vita di parole …

Continua a leggere Terre selvagge 2

Pubblicato il 13 commenti

Terre selvagge 1

Articolo 446

Lagorai, 20 e 21 agosto 2020

I Lagorai sono una zona montuosa del Trentino Alto-Adige, fra Trento e Passo Rolle. Si allunga per circa 70 km. e la sua grande ricchezza è la totale assenza di grandi insediamenti umani, valli e strade importanti che la attraversano. La “vera” Catena dei Lagorai è una dorsale costituita da una moltitudine di cime, torri, forcelle, piccoli prati e laghetti. La natura è intatta, frequentata solamente da escursionisti amanti del silenzio ed in estate quando gli alpeggi si popolano di mucche, cavalli e pecore. Leonardo, Filippo ed io abbiamo trascorso qui un week end dove la fatica è stata ricompensata da un tramonto estasiante, da un’alba sorprendente , da un silenzio assoluto e assordante che ci ha accompagnato in ogni momento e ad ogni passo.

Continua a leggere Terre selvagge 1