Alle “comari” di Mozzio…

Articolo 624

Udite udite…è imminente Mozzio di Crodo 4, la riscossa !!

Carissime,

vi dispiace se vi chiamo comari invece di amiche ? Spero di no, perché le tradizionali giornate di ricamo non sono solamente un ritrovo per ricamare ma, come si faceva  nei “filò” o seduti fuori della porta di casa a conversare fra vicine, sono diventate una conviviale occasione di incontro per parlare di qualsiasi cosa passi per la testa.

Lo schema del Parolin sembra diventato una scusa, ma se queste giornate hanno rasserenato tante persone, hanno fatto nascere amicizie, aumentato la passione per il punto croce, unito singole ricamatrici, ecc., ben venga… tutto questo è la gioia più grande di Patrizia, di Paola e del Parolin… perché la vera ricchezza non è quella esteriore, ma ciò che si costruisce interiormente…

Quindi il Parolin quest’anno ha pensato di farvi chiacchierare di più (non sarà difficile…) e concentrare di meno con uno schema semplice e con un utilizzo pratico. Non ho inventato nulla, ma spero vi piaccia… Non voglio svelarvi la sorpresa ora, ma aumentare la vostra curiosità… ce la facciamo ad aspettare ? Si ? Benissimo !!

La R&P ha pensato al disegno, anzi 3 (tre d’amore) e a quella cosa “utile”, voi dovreste procurarvi il seguente materiale :



…la vostra lampada, una prolunga, ago e forbice…







…un pezzo di tessuto di circa cm. 30×30 della grandezza in sui siete abituate a ricamare…





…filo DMC 310, 3799, 317, 318 e 815. Se non amate il rosso portatevi il colore che preferite: azzurro, verde, giallo, rosa, viola, ecc. …







Se volete un consiglio, fate come la Carmen… assidua ma leale concorrente di  San Pietro.





La Carmen ha sempre un grande anello (proprio come San Pietro con le chiavi) con tutti i colori possibili immaginabili… non si sa mai… può aprire le porte a tante soluzioni. Carmen, sei geniale !!

Ormai è la nostra santa Piera in Acus (ago), custode e patrona delle ricamatrici, ovvero delle Dominarum  Nostrae Punctum in Crucis (Nostre Signore del Punto Croce). 




Portate pazienza ancora qualche giorno, poi dimenticherete la canicola della pianura dall’alto degli 850 metri dell’Hotel Belvedere… e che belvedere !!!

So che sarete numerosissime… che meraviglia !! Quindi rendez-vous a sabato 2 luglio o domenica 3 luglio o tutt’e due a Mozzio di Crodo (Verbania), per iniziare questa ennesima avventura nel mondo del punto croce.



Patrizia , Paola ed io saremo già lì ad aspettarvi e, se sentirete freddo, vi abbracceremo calorosamente…




P.S.

Se volete arrivare già con la lingua sciolta e pronta a grandi chiacchierate, allenatevi a casa ripetendo più volte questi scioglilingua… magari non ne avrete bisogno, ma può sempre essere utile !!

Filastrocca sciogligrovigli con la lingua ti ci impigli ma poi te la sgrovigli basta che non te la pigli!

Cuando cuentes cuentos, cuenta cuántos cuentos cuentas, porque cuando cuentas cuentos, nunca sabes cuántos cuentos cuentas.
Quando racconti storie, conta quante storie racconti, perché quando racconti storie non sai mai quante storie racconti.
(Scioglilingua spagnolo)



… a prestissimo, comari …

7 commenti su “Alle “comari” di Mozzio…”

  1. J’ai trouvé le petit “cadre” en haut à droite pour traduire !!!…
    C’est super, mais un peu loin pour moi !

  2. la Queyrassine

    Tout cela me donne envie, mais sans la traduction en Français, je ne m’en sortirais pas.

Rispondi a ODILE Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: